Interrotta seduta della commissione Annona su Ztl e parcheggi. Tripaldi: “Delusa da quanto accaduto. Ancora una volta si discuteva senza documentazione illustrativa dei progetti”

Comunicato stampa da parte di Maria Franca Tripaldi (consigliere comunale)

tripaldi2Si è tenuta nel pomeriggio di martedì la riunione della commissione annona del Comune di Nola. All’ordine del giorno la ‘questione’ legata alla ZTL che dovrebbe partire entro la fine di ottobre. Presente anche Mario Simonetti, assessore alla viabilità e alla polizia municipale, che avrebbe dovuto relazionare proprio in merito alla ‘zona a traffico limitato’. Purtroppo però la discussione non è partita con il piede giusto e alla fine il presidente Giancarlo Moccia si è visto costretto a chiudere anticipatamente la seduta, causa battibecco tra alcuni partecipanti alla commissione, terminata con un nulla di fatto. In merito alla vicenda, nella mattinata di mercoledì il consigliere Mariafranca Tripaldi ha presentato una nota al presidente della Commissione Annona, Giancarlo Moccia. E’ la stessa Tripaldi ad illustrarne il contenuto.

“Per prima cosa devo apprezzare la buona volontà per l’organizzazione della riunione della commissioni – commenta la Tripaldi – Ovviamente non posso essere soddisfatta di come si è svolta la stessa che, a conti fatti, si è rivelata ‘una perdita di tempo e di serenità’ per tutti i partecipanti. Tengo a precisare che la presenza dei tecnici o dei politici, per completezza di informazione, deve essere supportata da documentazione illustrativa dei progetti che vengono sottoposti alla commissioni, altrimenti ritengo che il processo democratico che si intende intraprendere resta solo formale”.

Prima che la seduta venisse interrotta, l’assessore Simonetti ha avuto comunque modo di ‘accennare’ ad alcune eventuali variazioni negli stalli per i parcheggi da riservare ai cittadini residenti nel perimetro della ztl. La discussione però è durata soltanto pochi minuti.

“Mi sarebbe piaciuto – prosegue poi il consigliere Tripaldi – comprendere meglio il funzionamento della ZTL, e soprattutto avrei voluto evidenziare che la costante presenza dei parcheggiatori abusivi in città non rende comprensibili le variazioni a cui accennava l’assessore Simonetti. L’ipotesi, peraltro male illustrata, di aree parcheggio per i residenti in zona ZTL non proprietari o utilizzatori di garage non tiene conto delle evidenti difficoltà economiche o fisiche in cui potrebbero versare i destinatari del provvedimento, ed in ogni caso non essendo state diffusamente illustrate non sono state per me comprensibili. Resto, di conseguenza, in attesa di ulteriori convocazioni sull’argomento, ripercorrendo l’ordine del giorno della riunione di ieri perché non è stato esaurito” .

Lascia un commento tramite FACEBOOK!

Lascia il tuo commento